La misteriosa fine Buonconte da Montefeltro, raccontata da Dante Alighieri

Fra i brani della Divina Commedia che più amo leggere e rileggere c’è sicuramente la storia di Buonconte da Montefeltro, narrata nel Canto V del Purgatorio. Egli era figlio del celebre Guido da Montefeltro, stirpe ghibellina del casato dei Signori di Urbino ma della sua biografia, oltre ai nobilissimi natali, sappiamo poco: nacque attorno al … Leggi tutto La misteriosa fine Buonconte da Montefeltro, raccontata da Dante Alighieri

Dalla “selva oscura” alla selva dei suicidi, nella Divina Commedia di Dante Alighieri

In apertura della Commedia, Dante ci narra il celebre smarrimento nella “foresta oscura” (vedi qua per approfondire), l’allontanamento dalla “retta via” e, dopo molto spavento, conclude con il suo uscirne miracolosamente illeso, anzi, con la soddisfazione di colui che è “uscito fuor dal pelago alla riva” e “si volge verso a l’acqua perigliosa e guata”, … Leggi tutto Dalla “selva oscura” alla selva dei suicidi, nella Divina Commedia di Dante Alighieri

Sui versi iniziali della Divina Commedia di Dante Alighieri

Tutti conosciamo i versi iniziali del Canto I dell'Inferno della Divina Commedia di Dante Alighieri, e come tutti gli incipit di opere famosissime - e forse questo è il più celebre fra tutti - rischia di scivolare via senza le dovute attenzioni. Allora proviamo a cercare meglio, facendoci spazio tra le fronde della selva oscura. … Leggi tutto Sui versi iniziali della Divina Commedia di Dante Alighieri

Su alcuni versi della Divina Commedia di Dante Alighieri

Dante Alighieri amava osservare i comportamenti umani, tutta la Commedia ce lo testimonia; ma non era lo stesso interesse di Boccaccio, più attento alla strada e alla quotidianità spicciola (be', spicciola fino a un certo punto: vi invito a leggere al riguardo Il complesso 'caso' di Lisabetta da Messina). Dante nei suoi scritti spiegava che … Leggi tutto Su alcuni versi della Divina Commedia di Dante Alighieri